La mafia è quella organizzazione malavitosa che la nazione Italia strenuamente afferma di combattere, ridurre, estirpare forte delle credenziali dei suoi eroi come Borsellino, Falcone ed altri. Ma c’è una mafia ben più insidiosa, pericolosa perché patentata: è la Mafia di Stato. Essa non è un’astrazione individuale o un’opinione; né una “falsa notizia”:essa esiste in maniera concreta,impunita,ammorbante!Un esempio su tutti: la comunicazione con un Ente Pubblico avviene teoricamente in due modi: recandosi di persona presso un ufficio oppure attraverso contatti mediati; sono il telefono, internet e la posta elettronica (purtroppo,non è elencabile, dato il suo progressivo disuso e la trascuratezza che ne consegue, la lettera fisica,che l’interessato potrebbe avere idea di inoltrare). Ebbene,le vie per raggiungere un’ amministrazione del Paese,per esempio l’INPS, sono impraticabili: i telefoni sono inaccessibili, occupati in pianta stabile (anche coll’affluenza che si possa in questo momento immaginare e che si vuole far credere,non è concepibile che il cittadino dopo giornate spese in tentativi,non riesca a ottenere un breve colloquio con un risponditore per una  comunicazione /informazione di ordinaria rilevanza); le E-Mail: ecco un capitolo interessante che la dice lunga tra gli inciuci intercorrenti tra le varie compagnie server e il governo: sono accette solo email PEC – acronimo di Posta Elettronica Certificata. Un eccesso di precisione? No! L’utilizzo di mail Pec prevede costi aggiuntivi che pur se non minimamente incidenti per il singolo,la somma di alcuni mln di utenti, realizza un guadagno notevole e  una speculazione immorale! Un malloppo di certo spartito tra “gli addetti  ai pulsanti”. Non c’è odore di pizzo in questo?È solo un piccolo appunto tra le molte aberrazioni.E in un contesto simile cosa si può prendere sul serio,per vero e per buono? Una delle verità ballerine fornite dall’oratore di turno (ne abbiamo a iosa) sul virus,su come è venuto al mondo,se è genito di avida dissennatezza,balordo costume,o temibile test di eliminazione di massa? Tutte le voci che si levano grondano,quando non altro, stolidità e vanità esibitoria! Osserviamoli tutti,ma proprio tutti,questi liberi opinionisti,politici,critici d’arte, ministri di anime. Valutiamo le loro bugiarde menti! Noi contemporanei, abbiamo vissuto,su gradini di età diverse,i cosiddetti “anni di piombo”; anni bui,di efferata violenza e inconcedibile terrore; oggi,qualcuno potrebbe sognare “anni di ferro”, dove il ferro è quello  forgiato in una spada: che difenda,protegga e leggiferi un mondo migliore,un “rinascimento” del quale tanto necessita la natura tutta e lo spirito dell’umano!Un Oro balsamico per le forti coscienze volte a giustizia, bellezza, amore…

 

Dalle teche Rai rubrica Leonardo  2015 – sul virus creato in laboratorio in Cina.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...