Non le persone ad eloquire ma i fatti

Il pretesto di “ragioni geopolitiche” avanzato da Vladimir Putin e alcuni suoi criptosostenitori ,sono un imbroglio per chi ascolta e forse anche per chi lo afferma: la “tutela dei confini nazionali russi, qualora l’Ucraina cada sotto gli artigli dell’aspirante imperialista predone assassino, ridisegnerebbe una nuova linea confinaria politica che incotrerebbe tra i Paesi aderenti al Patto Atlantico, la Romania, la Polonia,la Slovacchia,l’Ungheria,la Turchia; il che renderebbe necessarie, nella mente criminale di Putin,nuove campagne di guerra per proteggere la Russia dalla NATO, via di questo passo.

Si possono giustamente tacciare i media di spettacolarizzare per basso tornaconto, questo come altri eventi, si può deplorare il business della informazione pilotata, contorta, non veritiera e allineata, ma il rilancio di fatti basato su sillogismi di orrori e ingiustizie che si percepiscono coi pugni allo stomaco, quella è “informazione d’umanità” cui nessuno dovrebbe mancare.

Vladimir Putin è un criminale con uso di guerra!

7 risposte a "Non le persone ad eloquire ma i fatti"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...