IL MURO

Quando,nel 1977 David Bowie e Brian Eno, scrissero HEROES, Berlino viveva la sua città divisa da sedici anni. Avevano spacciato il cuore in parte ad Est, in parte ad Ovest; e in realtà il cuore non si trovava più in nessuno dei due punti. Si potevano avere due sole libertà: il pensiero in carcere,il carcere del pensiero. C’era qualcuno che poteva sfidare la smorfia del muro che non si doveva abitare, le moine delle stelle di sangue che davano subito il loro colore a chi credeva di essere padrone della propria marcia? Si, c’erano: amanti che con parentesi come canali, navigavano fuori delle storie logiche degli stati che confinavano con il ferro e il fuoco,che non riuscirono a cementare i dardi degli eroi che si volevano amore…

M.A.S.

7 risposte a "IL MURO"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...